Primarie sempre, anche a Rignano!

Stasera non vi regalerò un post sulla Libia ne uno su Berlusconi e i suoi mignotta-party, ma vi voglio parlare di un piccolo paesello di Provincia. Rignano sull’Arno.

Il prossimo anno si vota a Rignano e dopo dieci anni di deve per forza cambiare il sindaco. Questo “per forza” alle volte è molto provvidenziale, infatti, sebbene sia stato deciso per evitare che i sindaci diventassero feudatari di un certo paese, può capitare che sia il paese ad avere necessità di cambiare il timoniere.

Diciamo che il nostro paese sia esattamente in questa situazione, necessita di cambiare. Necessita una guida nuova e coraggiosa e magari circondata da gente altrattanto coraggiosa e intraprendente. Dieci anni fa avevamo bisogno di riassestare il comune ed è stato fatto, cinque anni dovevamo giù cambiare e non l’abbiamo fatto per colpa nostra e della stupida inerzia. Ora non possiamo perdere il giro di giostra, altrimenti tra errori, inerzie e cavolate ci ritroviamo tra altri dieci anni a ragionare di cambiamento.

No. E’ ufficiale che il prossimo sindaco deve godere di una vera investitura politica e sociale. Dobbiamo trovare il modo per rendere il sindaco che verrà un prodotto-del-popolo e non un regalo-del-partito (o al partito…); questo modus operandi non può prescindere dalle primarie e dal confronto-scontro su molti temi caldi di questo fine legislatura e dell’inizio della prossima.

Non lasciamoci infinocchiare con candidati ricompattatori che arriveranno a evitare le primarie, come se fossero una pestilenza insopportabile, dobbiamo mettere chiaro in tavola che se ci sono due o tre anime nel partito o nella coalizione e se ci sono i numeri per poterle fare, non c’è niente di meglio che scornarsi e poi unirsi con il candidato vincente.

So che questo post non piacerà a molti, ma è bene prendere posizione subito. Io lo dico fin da adesso. O c’è un programma condiviso oppure si deve fare le primarie, al costo di candidarmi in prima persona!

E tutta una questione di stile, ma se non si inizia da quello non si arriverà mai a parlare di altro!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...