squali-finanziariQuattro banche d’affari sono state condannate a risarcire il Comune di Milano e hanno visto circa 90 milioni di euro sequestrati dallo Stato per una speculazione illecita sui bond dell’Ente Locale.

La giunta Albertini era con l’acqua alla gola quando ricontrattò il suo debito, finanziandolo fino al 2035 con le 4 banche. Questi derivati (swap) sono i veri cancri dell’economia e chi vive grazie a questi strumenti è come scommettesse sulla testa di tutti noi. Specialmente quando si parla di comuni.

Le banche han provato a evitare il peggio risarcendo il Comune e facendo ritirare la costituzione in parte civile, ma stavolta non è bastato. Si è voluto punire la responsabilità sociale e civile di tali società, tutte estere tra l’altro, verso un ente in difficoltà.

Essendo il comune il primo baluardo della comunità, difendere gli enti pubblici da queste speculazioni vuol dire tanto simbolicamente. Da oggi gli squali della finanza dovranno stare attenti a non spingersi oltre con gli italiani, pena dover pagare tutto e anche di più in sede di tribunale.

Certo che questo primo passo ne reclamerebbe altri mille in avanti, ma intanto accontentiamoci di aver imboccato il sentiero giusto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...