Up Patriots to Arms

L’affaire del cantautore-assessore siciliano è veramente esemplificativa di come gli stolti guardino il dito quando il saggio indica la luna. Prendere delle parole dure e crude senza comprenderne il motivo ed il contesto è abbastanza grave. Certo che dare di “troie” ai parlamentari “pronti a vendersi per nulla” è un’affermazione molto pesante e chi la fa deve prendersene la responsabilità, ma estrapolare la parola troia dal contesto ha portato a pensare che Battiato ce l’avesse solo con le donne parlamentari. Roba da non crederci.

Battiato ha esposto un problema vero. Un parlamento di nominati ha prodotto una compravendita di deputati, tra l’altro certificata dalla magistratura, che in un linguaggio colorito si può paragonare ad un grande bordello ottocentesco. Laura Boldrini, come Presidente della Camera, ha fatto bene a pretendere chiarimenti dal cantante e a difendere il Parlamento, mentre Crocetta, che ritengo un eccelso politico, stavolta ha sbagliato a scaricare il suo assessore senza remore.

D’altronde se ha voluto punire il tono doveva forse pensarci prima di imbarcare una personalità unica come quella del maestro catanese, mentre se lo scopo era dissociarsi dal contenuto del discorso forse avrebbe dovuto pensarci un po’ meglio, visto come lo scorso governo Berlusconi ha tirato avanti per quasi 2 anni comprando deputati e senatori senza morale alcuna. In ogni caso ci sono soluzioni punitive più lievi prima di sollevare un assessore dall’incarico, ma si vede che forse c’era altro che friggeva al fuoco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...