Il gioco della sedia

SedieDa bambini alle feste di compleanno c’era un gioco che si faceva spesso: si doveva correre in una stanza mentre suonava della musica, poi quando questa veniva spenta si doveva trovare un posto a sedere, ma logicamente c’erano meno sedie rispetto ai bambini che giocavano.

Questa sembra la scena a cui assistiamo in questo inizio di battaglia congressuale, ci sono i candidati che piano piani escono allo scoperto con i probabili o presunti voti (e quindi posti) da prendere e distribuire e ci sono i grandi elettori, quelli che “spostano i voti” e che una volta sarebbero stati chiamati capibastone o capicorrente.

Da un lato i candidati, Renzi, Cuperlo, Civati e Pittella, si sbracciano per non voler creare correnti e quindi cercano di arginare l’arrembaggio alle loro barche; dall’altro i big del partito fanno i tarocchi per capire chi sarà il vincitore e quindi salire sul suo carro prima di altri o anche rinnegando un percorso già fatto.

Oggi è toccato a Franceschini e Fioroni. I due ex-popolari, da tempo passati tra i bersaniani per approdare tra le fila dei lettiani, ora si volgono verso “quelli del TSO”, puntando tutto sull’exploit del Sindaco di Firenze. Cosa che non mi scandalizza di per se, ma mi fa accapponare la pelle ascoltandone le motivazioni: “Solo Matteo ci farà vincere, nel partito ci sono due talenti puri, lui ed Enrico (Letta), non dobbiamo creare rivalità, ma lavorare tutti insieme”

Praticamente una dichiarazione di tatticismo bello e buono alla faccia della discussione, del confronto e del dialogo tra posizioni diverse e, a volta, inconciliabili. Se questo doveva essere il congresso della ripartenza e parte cosi… Stiamo parecchio freschi!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...