Il Giusto Pulsante

camera_c_img11Uno dietro l’altro stanno venendo al pettine tutti i nodi penali di Berlusconi e, purtroppo lui non pare intenzionato a chiuderli nella sua sfera privata, ma a farne un vero e proprio affare di stato. Nel suo disperato tentativo di liberarsi dalla prima sentenza definitiva di condanna della sua vita, si sta dimenando come un pesce fuor d’acqua e sta trascinando nel ridicolo l’intera destra italiana ed in un tunnel pericoloso l’intera Italia.

Sfortunatamente questo ventennio di berlusconismo c’ha lasciato in eredità una destra totalmente svuotata da qualsiasi altra visione che non sia dettata, pagata e raffigurata proprio da lui stesso; tutti gli ex-alleati sono stati sfoltiti o mollati in base al semplice criterio della fedeltà al capo, quindi quelli che ora circondano Berlusconi non sono capaci di trovare una exit strategy politica da questo empasse solo perché non è quello che lui chiede in questo momento.

Lui sta minacciando di far cadere il Governo se lui decadrà da senatore, ma non lo ammette palesemente perché teme che una parte dei suoi parlamentari sia pronto al ribaltone. Cerca però di fare un pressing asfissiante sull’esecutivo per alzare sempre più l’asticella delle aspettative, prima esigendo la cancellazione dell’IMU ed ora chiedendo il non aumento dell’IVA. In questo modo si sta creando un casus belli per cui sarà un motivo politico a far cadere il Governo e non le sue grane giudiziarie e lui potrà riversare la responsabilità sul PD che non ha voluto abbassare le tasse.

Sinceramente mi sarei anche rotto le palle di dover restare appeso alle vicende di un 78enne evasore fiscale acclarato che nei prossimi 2 anni riceverà probabilmente altre 3 o 4 condanne penali o amministrative!

Vorrei cercare di tornare alla normalità in questo paese: una destra liberista che cerca di smontare lo stato sociale, un centro versione banderuola ed una sinistra moderna, europea e socialdemocratica con al centro tre parole d’ordine: lavoro, diritti e, appunto, stato sociale. Poi ci sarebbero anche i grillini, che spero vivamente diventino utili a qualcosa o spariscano dalla scena pubblica il più velocemente possibile.

Ora il primo passo da fare è non guardarsi indietro e finire questo lavoro, far decadere Berlusconi.

Se l’aula lo espellerà (cosa che ritengo un atto dovuto, vista la condanna definitiva!) allora potremo sperare anche di ricostruire una dialettica tra schieramenti che superi lo schema del pro o contro Berlusconi, altrimenti, se in aula ci saranno franchi tiratori, resteremo impantanati in queste sabbie mobili e per di più avremo perso anche l’unica piattaforma solida e distribuita sul territorio che ci rimane, cioè il PD.

Perché il congresso del PD inizia con questo voto e quei centouno che impallinarono Prodi dovrebbero pensarci bene prima di rifare la stessa cosa, perché stavolta non si tratta di un voto su una persona, ma sul rispetto che si deve alla giustizia ed alle sentenze. Cosa che con il videomessaggio di oggi Berlusconi ha definitivamente ammesso di non aver mai avuto.

Possiamo allora salvarlo? Chi siamo noi per giudicarlo in un fantascientifico quarto grado? Chi è lui per poterlo richiedere? Il Parlamento non deve giudicare, ma solo applicare la sentenza e la legge Severino, ogni altra congettura sarebbe una ferita mortale al cuore degli elettori del PD e della sinistra italiana. L’ennesima coltellata a cuore aperto. Poi non ci sarà Renzi che tenga, il partito democratico sarà morto e sepolto, almeno nella testa di chi l’ha votato e di chi c’ha creduto.

Quindi se avete a cuore l’Italia, il Parlamento, il PD ed anche il vostro culo su quello poltrone di pelle, fate la cosa giusta e soprattutto pigiate il pulsante giusto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...