Un anno da PIIGS

Forse non tutti sanno che il 2014 sarà l’anno europeo dei PIIGS o almeno della Grecia e dell’Italia che si smezzeranno la presidenza di turno dell’Unione proprio quando si voterà per il rinnovo del Parlamento Europeo e verrà rinominata pure la Commissione.

Cambierà qualcosa? No, certo, ma potrebbe essere un bel modo di farsi sentire se noi, insieme ai nostri fratelli greci, ai portoghesi, agli spagnoli ed a tutti i popoli in sofferenza cominciassimo a far sentire il peso dei paesi mediterranei (sia geograficamente che filosoficamente). Quest’Europa deve cambiare nel profondo e non può più essere basata solo sulla paura dell’inflazione di teutonica origine; si deve dare respire all’Euro e far esprimere la moneta unica per tutto il potenziale di cui è capace. Si dovrebbe mettere davanti l’economia reale rispetto a quella finanziaria e soprattutto si dovrebbe rovesciare il paradigma che vede gli stati piegarsi a Bruxelles guidato da Berlino verso un nuovo modello che veda l’Europa come un centro federale di sintesi dei problemi di tutti i 30 stati membri.

Se non si cambiano queste cose, questa mentalità, questi dati di fatto, non potremmo più combattere chi vuole solo distruggere la casa comune europea nel nome di un “si stava meglio quando si stava peggio”. Non avremo più tempo e probabilmente nemmeno argomentazioni valide per farlo.

Per questo il 2014 Greco-Italiano è importante, non per far piacere a Berlino, ma a Roma, Atene e tutte le altre capitali d’Europa. E prima ancora a tutti gli europei convinti. Come me!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...