La lotta quotidiana

Vi dico la verità: per certi aspetti, per molti temi, per numerose questioni la politica del Movimento 5 Stelle non può essere considerata folle, anzi sembrano molto furbi e coscienti  di quello che vogliono fare. Il problema ce l’abbiamo noi quando non riusciamo a comunicare le nostre ragioni e le nostre scelte. E non sto solo parlando di Matteo Renzi o del PD nazionale, ma delle scelte che ogni piccola amministrazione comunale compie ogni giorno.

La loro posizione, sempre all’opposizione, consente loro di porsi come giudici insindacabili verso “gli altri”. Loro buttano nel mezzo all’arena le loro idee, fregandosene della fattibilità, del tempo che ci può volere o delle eventuali coperture da trovare, perché vogliono solamente dimostrare come siano diversi in termini di spinta all’innovazione. A mio avviso questo comportamento ha risvolti positivi, perché poca spinta propulsiva si è sentita negli ultimi decenni, ma deve essere cavalcato per non esserne travolti.

Il loro Sindaco Pizzarotti è sull’orlo della scomunica perché “chi fallisce è fuori dal Movimento”, come dire che se non c’è comprensione per un grillino che governa, perché mai ce ne dovrebbe essere per i non-grillini? Chiaramente la logica è quella del muoia Sansone con tutti i Filistei, così da guadagnare in termini di consenso dalle situazioni “tanto peggio, tanto meglio”. Ed allora cosa dovremmo fare noi “altri” per arginare questo vicolo cieco?

Qua non facciamo più politica in termini tradizionali, ma ci muoviamo con altre regole, altri tempi e soprattutto contro un avversario che è interessato solo a distruggere tutto, quindi dobbiamo stare bene attenti a non dare appigli che possano essere strumentalizzati  dai grillini. Spesso è la nostra nonchalance a fregarci, perché diamo per scontato che la gente capisca e comprenda tutte le ragioni e tutte le scelte, ma è ormai evidente che non è cosi e che ogni scelta debba essere spiegata punto per punto agli elettori.

È una guerra che va combattuta giorno per giorno, delibera per delibera, atto per atto. Loro fanno così, giustamente, quindi perché dobbiamo lasciar loro campo libero senza ribattere? Questo dovremmo fare, in ogni comune, in ogni circolo, in ogni regione e per ogni provvedimento. Solo svuotando la loro inconsistenza potremo sgonfiare la loro forza. Altrimenti inizio ad aver paura che verremo davvero travolti. Ed allora si che sarà un guaio bello grosso…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...