La paura fa quaranta – Cap.2

Dopo il primo capitolo sulle elezioni europee, oggi continuo l’analisi dei risultati grezzi usciti dalle urne di domenica scorsa; dopo i commenti sui 3 principali partiti (PD, M5S e Forza Italia) che insieme hanno preso quasi l’80% dei consensi, oggi vado a vedere tutti gli altri, chi ha superato il quorum e chi l’ha mancato.

Lega Nord: La Lega di Matteo Salvini ha raccolto un dignitosissimo 6.2% che l’ha resa la prima “degli altri” nella corsa all’Europa. La strategia del segretario milanese è uscita dai soliti schemi territoriali, andando a tentare anche improbabili terre di conquista nel sud e nel centro Italia, probabilmente con l’idea a lungo termine di diventare una sorta di Lega dei vari autonomismi che ci sono lungo la penisola. Questa strategia sul nazionale unita al classico euroscetticismo ha portato al risultato sperato e ha essere l’unico partito insieme al PD ad aumentare i voti rispetto al 2013 nonostante il forte calo di votanti.

NCD-UDC: Il ticket Alfano-Casini porta a casa il minimo sindacale senza strafare e dimostrando che in fondo Berlusconi ha ragione e stare al Governo con il PD non paga se sei di destra. Ma ormai il loro dado è tratto ed ora si trovano a metà del guado, non potendo tornare all’ovile forzista. Certo sappiamo tutti che in caso di politiche la coalizione con gli altri di destra si riformerà sia per necessità sia per convenienza, ma sicuramente il potere contrattuale di NCD-UDC sarà notevolmente ridotto anche rispetto ad una Forza Italia nettamente in calo di consenso.

Lista Tsipras: Tsipras si fa profeta in patria, ma non sfonda da noi. Certo raggiungere il 4% ed eleggere 3 deputati europei è un traguardo, ma farlo con appena lo 0.03% di scarto è da sincope. Al di là dei risultati numerici, che pongono comunque il gruppo GUE in una ottima posizione a livello continentale, c’è da notare come la sinistra radicale italiana non riesca più a catalizzare grandi masse di voti verso di sé. Nonostante il grande impegno degli attivisti, i tanti personaggi famosi che si sono spesi per la lista e la grande speranza di cambiamento i risultati restano sempre a cavallo della sufficienza. Inutile poi stare a recriminare su un PD al 40% se i voti si perdono al primo comico che passa con qualche parola qualunquista. Farsi domande, molte domande e non fermarsi al 4% come fosse un risultato storico. Perché non può essere che la partenza di qualcosa, non l’arrivo.

Fratelli d’Italia: Il primo partito escluso da Bruxelles è la rinata Alleanza Nazionale della ditta Meloni-Crosetto-Alemanno. Certo è un’ottima notizia viste le posizioni fortemente eurocritiche e la provenienza orgogliosamente postfascista, ma il dato così vicino al 4% ci dice che, insieme alla Lega, a destra c’è un 10% di elettori con posizioni fortemente critiche verso l’Europa e l’Euro. Se in Francia Le Pen è volata al 26%, da noi la somma dei fronti antieuropei supera ampiamente il 30% (considerando anche il M5S). Inoltre, in prospettiva, la coalizione ipotetica formata da FI, NCD-UDC, Lega e FdI raccoglie il 31%, lasciano aperto ogni discorso sulle elezioni politiche.

Il mio racconto si fermerebbe qua, senza entrare nel gruppo degli zerovirgola, ma non posso non scrivere due righe sull’accozzaglia centrista che ha perso milioni di voti in un amen…

Scelta Europea: Nel 2013 Scelta Civica prese 2.8 milioni di voti, quest’anno il raggruppamento con Fare e Centro Democratico non ha superato i 200.000 voti. Altro da dire? Credo solo che questo esperimento meriti di essere dimenticato in fretta da tutti e che Monti torni a fare il professore alla Bocconi (anche se continuando a fare il senatore a vita). Per farsi capire Scelta Europea 2014 ha preso meno voti di Oscar Giannino 2013. Se questa è una coalizione…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...