Uno strano post

Come forse si è capito questo blog parla al 99.9% di politica, ma oggi vorrei fare un’eccezione e parlare di calcio e della sconfitta dell’Italia contro il Costa Rica di ieri. Tra le righe dico che anche la mia amata nazionale di rugby ha concluso il suo tour estivo con tre sconfitte su tre contro Fiji, Samoa e Giappone, ma questa è un’altra storia…

La prima partita contro l’Inghilterra non mi è parsa quella grande prestazione di cui molti parlavano, anzi mi è sembrata un’onesta partita tra due squadre mediocri aggrappate al blasone più che al sistema di gioco ed agli interpreti. Prandelli ha sempre avuto la mia stima come uomo e come allenatore, ha imposto un codice etico giustissimo ed ha portato l’Italia alla finale di Euro2012, ma ad oggi mi chiedo se ha un’idea di cosa vuole proporre o se si limita a scegliere gli undici che considera migliori e a mandarli in campo sperando nella buona sorte.

Il modulo che ha scelto non “fitta” con i giocatori che lo devono giocare, in più ha deliberatamente escluso dalle convocazioni giocatori che potevano tornare utili fino all’assurdo di non avere terzini sinistri di ruolo tra i ventitre in rosa. E questo è grave pensando che il Mondiale dovrebbe essere il risultato di un lavoro di programmazione diluito nel tempo e non un evento che arriva tra capo e collo e coglie impreparati un po’ tutti; quindi o si fa i conti con il fatto di non avere giocatori adatti al modulo e si cambia tattica oppure si cercano giocatori più adatti al modulo scelto. Non si può pretendere di restare rigidi in una scelta ed allo stesso tempo non voler cambiare giocatori in nessun caso.

Ecco dunque dove si nasconde il vero problema della nazionale: giocando con una punta sola si deve essere in grado di rifornirla in continuo sia dalle fasce sia dal centro, ma se si mette sulla fascia un centrocampista centrale come Marchisio sostenuto da terzini che non spingono come Chiellini nella prima partita si rinuncia completamente ad una possibilità. Contro l’Inghilterra infatti la catena di destra Darmian-Candreva ha funzionato bene perché entrambi sapevano cosa fare, al contrario dei corrispettivi di sinistra Chiellini-Marchisio; ieri contro il Costa Rica invece a destra Candreva non ha mai potuto contare sulle sovrapposizioni di Abate mentre Darmian a sinistra ha spinto molto meno non sostenendo ancora una volta Marchisio.

La difesa di matrice juventina poi è abituata a giocare a tre, mentre in nazionale devono adattarsi a quattro, cosa che per professionisti del pallone dovrebbe essere facile, ma di fronte ad un evento come il mondiale nel quale ogni partita è fondamentale niente può essere dato per scontato. Mai. Il centrocampo dovrebbe ruotare intorno ad un incontrista tipo De Rossi che recupera palloni ed aiuta la difesa a sostegno di gente di fantasia in modo da poter servire la punta solitaria con continuità anche per vie centrali. Pirlo, Verratti, Marchisio: questi sono i nomi.

Le fasce, come ho detto, devono essere fucine di occasioni, le ali devono saper saltare l’uomo, creare superiorità ed anche tagliare verso il centro per le palle filtranti del centrocampo, altrimenti diventano birilli prevedibili e la difesa va a nozze con la prevedibilità. Il fulcro del gioco, la punta centrale, deve essere in grado di tener palla, giocare di sponda, favorire gli inserimenti, ma anche di lottare su ogni pallone che arriva dalle fasce o dal centro. Si deve spendere per la squadra e sfruttare al meglio le occasioni che gli arrivano; può Balotelli essere questo tipo di giocatore? Oppure il capocannoniere della serie A Immobile meritava di giocarsi le sue carte? Io credo che qualche riflessione anche su queste Prandelli debba farla, anche considerando le convocazioni che ha fatto e soprattutto il perché le ha fatte, cosa che solo lui può sapere fino in fondo.

Allora per martedi io spero che questa nazionale sia in grado di risorgere dalle proprie ceneri, perchè quello che ho visto in queste due uscite non promette per niente bene. Tutto è possibile se ci si crede e se si capisce gli errori, altrimenti, senza voler affrontare i problemi, l’unica strada che ci resta è quella del ritorno a casa in mestizia e in tristezza!

Comunque e sempre Forza Azzurri!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...