The Breaking Point

Piano piano ci stiamo arrivando. Anzi, per me ci siamo già arrivati. Il punto di rottura è dietro l’angolo e solo qualche misteriosa forza ancora ci trattiene dallo sfanculare il segretario-presidente che preferisce gli accordi con Berlusconi alla sana dialettica di partito. Stasera per l’ennesima volta una teatrale messinscena si sta consumando a Roma alla Direzione del PD: una riunione convocata d’urgenza e con obbligo di presenza solo per avallare l’accordo sulle riforme firmato con l’ex-Cavaliere.

Devo dire che dopo le primarie e la cacciata di Letta è passato un periodo (quello della campagna per le europee) dove pensavo veramente di essermi sbagliato su Renzi e che, a suo modo, avrebbe potuto anche unire il partito e la sinistra. Invece no! Perché ho capito di essere stato usato per raggiungere quel 41% tanto sbandierato e poi lasciato in disparte come se ogni singolo voto preso alle europee fosse riconducibile solo a lui e a nessun altro. “Non ho bisogno di mandati” sta tuonando Renzi nella sua relazione. No, non ne hai bisogno perché te li prendi senza chiedere e perché la schiera di pavidi servi di cui ti sei trovato circondato non dirà niente per dimostrarsi più fedele del miglior cane che ci si ricordi.

Io non riesco a considerarmi ancora parte di questa famiglia se la mia opinione non conta mai e se la mia voce è richiesta solo per convalidare decisioni del Re. No, questo per me non è e non può essere il PD. Potrà essere il Partito della Nazione, ma non quel PD che immaginavamo. E non me ne frega niente del 41% o del 25%. Perché staremo anche governando si, ma insieme a Alfano, Giovanardi e Sacconi. Se la linea è questa, allora mi dispiace, ma la mia corsa finisce qua e da stasera la mia tessera resta sulla scrivania. Perché quel punto di non ritorno probabilmente è stato superato. Forse anche da tempo. Non resta che prenderne atto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...