Fotto per Mille


Oggi sarò cattivo e molto spietato. Un paese che ha la pretesa di definirsi LAICO non dovrebbe prevedere nessuna forma di finanziamento pubblico di confessioni religiose. L’Italia prevede l’8 per mille come metodo per contribuire alle attività delle confessioni religiose, prevedendo sia la possibilità di destinarlo allo Stato che quella di non destinarlo a nessuno. 

Il meccanismo in fondo sembra anche abbastanza logico e lineare: si chiede a tutti i contribuenti di scegliere a chi vogliono destinare una quota delle loro tasse (che sarebbero in ogni caso dovute) e questi possono optare per la confessione che preferiscono, per lo Stato o per non versarla proprio. La fregatura, anzi la vera e propria truffa, sta nel fatto che la quota non esplicitamente destinata (che è passata dal 45% nel 1990 al 62% nel 2000 e al 55% nel 2010) viene poi distribuita tra tutti gli altri in maniera proporzionale alle firme espresse. Cosa vuol dire in termini pratici: un contribuente su due circa non destina l’8xMille, anche se poi la sua scelta viene comunque indirizzata indirettamente da quella dell’altro 50% che la scelta l’ha espressa chiaramente!

Al termine di questo gioco c’è un giro di soldi che porta allo Stato circa il 15% dell’intera torta e alla Chiesa Cattolica circa l’80%. Il terzo soggetto più “remunerato” è l’Unione Valdese che prende circa il 3%. In termini assoluti la Chiesa intasca 1 miliardo di euro di tasse italiane, lo Stato trattiene solo 200 milioni e i valdesi prendono 40 milioni.

Sicuramente adesso che vengono fuori scandali sulla “vida loca” di preti, vescovi e cardinali tutti avremo qualche dubbio in più a firmare la dichiarazione dei redditi, ma quello che dovremmo pensare è se l’intero meccanismo abbia un senso oppure no. Se lo Stato è un ente laico perché deve preoccuparsi di trovare soldi per una confessione religiosa? Se i fedeli di Santa Romana Ecclesia sono convinti di salvare bambini in Africa o sono contenti di pagare l’attico di Bertone o l’ecstasy del’abate di Montecassino facciano pure le loro donazioni, ma non usino i soldi, le leggi e i meccanismi di una Stato “laico” per farlo!

Aboliamo l’8xMille. Stacchiamo ogni cordone di clericalesimo tra l’Italia e il Vaticano! Utopia? Sogno? Follia?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...