La Pochezza della Politica

La discussione sul DDL Cirinnà sta portando a galla tutta la merda della politica italiana. Ogni oscuro tatticismo, ogni possibile retropensiero e tutte le più bieche ritorsioni stanno facendo la loro comparsa in Senato, giustificandone, secondo alcuni, la sacrosanta abolizione.

Non commento nemmeno questo punto visto che la facoltà di legiferare e di emendare è propria del Parlamento e che quindi se non fosse stato il Senato sarebbe stata la Camera. Tanto più in una materia come questa dove è giustissimo che sia la volontà popolare a decidere e non le logiche di partito o di Governo a dettare la linea.

Il problema, quello veramente enorme, sta invece nel non avere né idee né cultura riguardo il tema che si va discutendo. Questa è la pochezza della politica. In questo aspetto la crisi dei partiti e della cultura politica risulta tanto evidente quanto drammatica: senza una seria discussione aperta non ci può essere un dialogo né una posizione condivisa, per cui si procede a strappi sia dentro che fuori dalle formazioni politiche nel nome di quella libertà di coscienza che, pur restando un diritto, spesso diventa una scusa per non decidere o non esprimersi.

Fino a che la materia viene assunta dal Governo i confini della maggioranza reggono grazie ad un sistema di premi e incentivi che penalizzano il dissenso, la critica e la controproposta, ma nel momento in cui il Governo lascia campo al Parlamento scatta un vero e proprio “bomba libera tutti” in cui ognuno si sente libero di giocare la propria partita. Il PD in questa battaglia sulle Unioni Civili sapeva di non poter contare sull’appoggio del NCD, in più si è trovato pure a gestire la posizione intransigente della sua ala cattolica. Contando i voti favorevoli della sinistra il sostegno del M5S restava comunque decisivo.

Purtroppo però la pochezza politica del M5S e della Sinistra Dem si è vista proprio nel volersi fidare di quelle forze oscure che stanno cercando di affossare la legge con ogni mezzo fin dal suo arrivo nell’aula di Palazzo Madama. I democratici non hanno saputo, né voluto o potuto, arginare l’ostinata opposizione di una parte del loro partito nel bloccare questa legge e non hanno saputo trascinare il segretario Renzi nella mischia della partita. Perché forse un interessamento diretto del Premier avrebbe costretto i parlamentari a compattarsi, quando invece un suo disinteresse li ha lasciati liberi di agire e di sabotare. I grillini invece hanno chiaramente scelto questo tema come terreno per vedere le carte del PD, sbagliando enormemente sia dal punto di vista tattico che strategico. Inanzitutto è sconcertante che un partito che si vanta di avere rappresentati telecomandati applichi in questo caso soltanto il principio della libertà di coscienza, poi lo è ancora di più dal momento che quella libertà, che potrebbe essere usata come leva per approvare una legge che così com’è è un problema per il PD, venga invece usata per portare in discussione cinquecento inutili emendamenti strumentali solo per il gusto di vedere quante volte la maggioranza cede.

L’amara conclusione che traggo da questa vicenda è che forse il nostro paese non è davvero per niente maturo e non merita niente di meglio che un PD e un M5S che si azzuffano sul chi si prenderà la colpa di una legge che verrà affossata. E ci sarà chi festeggerà per questo. E non tra gli ambienti bigotti della destra e del centro, ma tra quelli dei cattolici PD e tra quelli dei grillini. In fondo noi restiamo sempre quelli che si tagliano le palle per far dispetto alla moglie. Questa è la pochezza della nostra Politica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...