ControNatura

renzi_verdini_alfano_800x600-620x330Politicamente la frase più agghiacciante in questo giorno funesto per il diritto italiano l’ha pronunciata il Ministro dell’Interno Angelino Alfano: “Abbiamo fatto un bel regalo all’Italia impedendo a due soggetti dello stesso sesso, a cui lo impedisce la natura, di avere un figlio”.

Questa posizione riassume abbastanza chiaramente il compromesso trovato nella maggioranza di Governo per non far naufragare del tutto ogni possibilità di approvare una legge sulle unioni civili. Il problema sta nel fatto che su questo argomento il Parlamento, il quale inizialmente ha avuto voglia di legiferare in autonomia dal Governo, ha dovuto poi ricorrere in fretta a furia ad una mediazione dell’esecutivo per ridurre al minimo i danni e ottenere almeno qualcosa. Di fatto siamo arrivati al compromesso sul compromesso. A festeggiare il pochissimo invece del poco.

In più non possiamo sorvolare sul fatto che oggi anche Verdini e i suoi senatori voteranno la fiducia al Governo, entrando così stabilmente nell’area di Governo. Lo faranno su quest’argomento in modo da far pesare la componente centrista e lo faranno oggi in modo da pesarsi sulla bilancia del Senato. Lo faranno oggi per dare finalmente vita al Partito della Nazione che Renzi sogna sin dalla sua elezione a segretario del PD.

Quindi se la frase più agghiacciante resta quella di Alfano, l’operazione più aberrante è senza dubbio questa. Questo è il vero matrimonio contronatura: destra e sinistra si toccano, si fondono e si intrecciano tra le mani di Verdini, Renzi e Alfano. Con il grande sbigottimento di tutti noi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...