Diritti e Privilegi

unioni-civili-433x296“I diritti quando non sono di tutti, si chiamano privilegi“. Diritti e privilegi. Questo è quanto resta della discussione di ieri sulle unioni civili. Diritti all’essere riconosciuti che adesso migliaia di ragazzi, ragazze, uomini e donne italiani vedono per la prima volta, perché fino a ieri amare una persona dello stesso sesso era inconcepibile per il nostro Stato, ma anche privilegi che si continua a riconoscere solo ad alcuni e che, per esclusione, lasciano tutti gli altri fuori da quel recinto.

Si parla di stepchild adoption, di matrimonio egalitario e di adozione completa. Di dovere alla fedeltà e di diritto di chiamarsi famiglia in ogni ambito e in ogni occasione. Tutti aspetti fondamentali del tutto assenti in questa legge, frutto di un clamoroso compromesso al ribasso, che ha visto il già moderato testo iniziale venir depennato di molti suoi punti salienti (adozione su tutti) ben al di là della linea rossa della non trattabilità tracciata da noti esponenti del mondo LGBT nel PD.

Tuttavia non riesco proprio a non vedere del positivo in questo piccolo passo. E quindi devo ammettere di non trovarmi d’accordo con la decisione di Possibile di non votare la legge nel suo atto finale (sulla fiducia invece sempre NO è logico!). Piacerebbe moltissimo poter cambiare subito questo testo con quello spagnolo, francese o svedese, ma dobbiamo convivere con la realtà di vivere in Italia e in un periodo in cui al Governo siede una neonata Democrazia Cristiana 2.0. Cosa possiamo aspettarci di meglio quindi?

Avrei votato SI e lo avrei fatto distinguendomi da quella parte della maggioranza che ritiene il risultato di ieri la parola fine della questione; no, cari miei, quello che è successo ieri è solo l’inizio di un lungo cammino che, prima o poi, porterà diritti per tutti. Perché quando i diritti sono per pochi, allora sono privilegi. Ma anche “Un lungo cammino inizia sempre con un piccolo passo.

Ci vuole realismo. Anche continuando in quel che è giusto. Come sempre!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...