Sinistre Prospettive

Conferenza stampa di Stefano FassinaPurtroppo quello che sta succedendo a Roma non piace proprio. L’unità della Sinistra intorno alla candidatura di Fassina è stata sbriciolata dal caos dovuto all’esclusione delle liste dalle elezioni e dalla conseguente mancanza di un’alternativa di sinistra alla candidatura di Giachetti.

Ma il bug originale di tutto questo pasticcio va cercato nella genesi della candidatura stessa di Fassina e nelle posizioni ambigue che Sinistra Italiana ha assunto in giro per l’Italia nelle varie elezioni amministrative che si avvicinano. Posizioni molto diverse a seconda della città interessata e un percorso fondativo nazionale molto impervio, che rischia di diventare un massacro tra l’ala più dialogante con i democratici e quella più intransigente. E tutto perché SEL ha, magari anche generosamente, accettato di sciogliersi per dar vita al nuovo soggetto, ma senza mettere in discussione sinceramente la propria linea politica.

C’era un’offerta politica chiara e netta da prendere al volo: mai con il PD, mai con questo PD. Niente sconti, niente accordi, né nazionali, né locali. Ma, nonostante l’opposizione sbandierata sul piano nazionale, SEL ha deciso di appoggiare Sala a Milano e non ha certo aiutato Fassina a Roma. Chi, come Fassina, Civati e me, è uscito dal PD, non va cercando un modo per restare nell’orbita democratica senza macchiarsi del reato di renzismo, ma al contrario ha preferito andare in campo aperto per tentare il tutto per tutto senza paracaduti. Fassina ha sbagliato forse nel porsi alla testa di questa battaglia, ma adesso si è reso conto (in ritardo) del grave problema che affligge il progetto Sinistra Italiana e che deve essere risolto prima di tutto dai suoi esponenti. Solo così potremo davvero capire chi è intenzionato a creare quel nuovo progetto di sinistra alternativo al PD e chi invece è ancora affezionato all’idea che l’alleanza con i democratici sia solo stata rimandata e quindi non valga la pena far loro la guerra su ogni fronte.

Quando i compagni di SI capiranno da che parte guardare per cercare l’unità della Sinistra, ci troveranno lì felici di accoglierli, ma per adesso credo debbano solo guardarsi dentro e capire cosa vogliono davvero fare del loro progetto politico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...