Irresponsabile

043342145-2e5d9c11-a4c2-46e6-a345-9243efbb1a56La mia analisi del voto stavolta ha un titolo. Irresponsabilità. Tutto, prima e dopo il voto, ruota intorno a questo strano concetto e al suo, ancor più strampalato, essere applicato alla realtà.

La netta e schiacciante vittoria del NO ha portato con sé le dimissioni immediate (più o meno) del Governo Renzi e l’apertura, dopo l’approvazione della legge di bilancio, della crisi di Governo. Scenario molto difficile da decifrare e da ricomporre, soprattutto alla luce dei tanti interessi, da ambo le parti, che si stanno rimescolando. In tutto questo casino, però, un solo punto di riferimento non cambia (tipo stella polare): la tendenza all’irresponsabilità di Matteo Renzi e dei suoi yes-men.

Ecco un breviario dei vari perché:

  • Nessuno l’ha costretto a provare a modificare la Costituzione;
  • Lui per primo ha legato il suo destino politico (in realtà aveva detto anche quello personale, ma vabbé!) al risultato del Referendum, trasformandolo de facto in un plebiscito sulla sua persona;
  • Lui ha scommesso sull’approvazione della riforma costituzionale e ha scritto una legge elettorale congeniata per funzionare solo in quel caso;
  • Sempre lui ha scelto la data della consultazione, spingendola proprio nel mezzo dell’approvazione della legge di bilancio, sperando di spostare voti con qualche mancetta elettorale e rischiando adesso di portare il paese all’esercizio provvisorio;
  • Lui ha deciso di demonizzare gli altri e, adesso che ha perso, i suoi continuano a infamare e a chiedere che sia il fronte del NO a proporre un’alternativa politica;
  • Lui ha distrutto il PD dall’interno, rendendolo un comitato elettorale permanente, una macchina del consenso e non più un partito radicato e presente sul territorio;
  • Lui, infine, ha cercato di fuggire le sue responsabilità appena appreso del voto, nella speranza di un crollo delle borse (che non c’è stato).

Adesso, quando verranno scongelate le dimissioni, il Presidente Mattarella dovrà risolvere la situazione e la palla, che voglia o meno, tornerà ancora nelle sue mani, proprio perché non ha voluto lasciare la segreteria del PD. A quel punto vedremo se avrà capito che l’irresponsabilità non paga o se proseguirà, andando al voto anticipato, nella strategia dell’uomo solo contro tutti.

Sinceramente non so se è tutta colpa di Matteo Renzi, anzi ne dubito, ma anche il circondarsi solo ed esclusivamente di cortigiani e estromettere ogni dissenso e ogni voce critica è un errore. Un errore, ancora una volta, da irresponsabili.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...