Egemonia Canaglia

imageForse dovremmo tutti quanti riprendere in mano Antonio Gramsci e leggere il suo pensiero riguardo l’egemonia politica e culturale per capire meglio i movimenti del panorama politico italiano, specialmente nella Sinistra.

Il pensatore sardo sarebbe orgoglioso di come il Partito Democratico sia riuscito a monopolizzare su sé stesso l’intero dibattito del centro-sinistra italiano; non per i temi affrontati o per le soluzioni che propone, ma per la indubbia egemonia che ha imposto a chiunque voglia provare a “giocare in questo campo”.

Penso a come, sia nella sua appendice centrista che nello spazio di sinistra, i soggetti che si muovono fuori dal PD siano costretti, volenti o no, a doversi rapportare a questa ingombrante presenza. Penso, ad esempio, al neonato Movimento Democratico e Progressista, al Campo Progressista di Pisapia, a Sinistra Italiana e a Possibile e vedo come al primo punto nell’interesse verso questi soggetti sta sempre la domanda “Ma voi in che rapporti vorrete stare con il PD?”.

Ecco. Qua muore tutta la politica di cui è capace l’informazione di questo paese e i politici di questi soggetti. Tutto viene ridotto al rapporto con il grande e solido partito a cui o ci si ancora o da cui si deve prendere le distanze. Dopo varie peripezie, nelle quali almeno il mio partito (Possibile) è rimasto coerentemente ben lontano dalle posizioni democratiche, sembrano delinearsi due posizioni: un fronte (MDP e Pisapia) che guarda speranzoso ad un PD che torni ad essere il faro del centro-sinistra e abbandoni le politiche degli ultimi anni e un altro fronte (Sinistra Italiana, Possibile e Rifondazione) che si pone in netta e completa discontinuità con il percorso del democratici a prescindere dal prossimo segretario.

Il punto, fondamentale credo, sta nel capire che non esiste un modo veloce e sbrigativo per ribaltare il PD e per trasformarlo in qualcosa che non è e che, ne va preso atto, non vuol essere. Non possiamo chiamare sinistra ciò che sinistra non è, ma dobbiamo iniziare a rimettere le cose al loro posto, a usare il giusto linguaggio e a erodere giorno dopo giorno questa egemonia sulla sinistra che il PD ha ereditato, ma che non sta assolutamente rispettando.

Perché, citando Civati “Sinistra è chi Sinistra fa!” e per essere la forza egemone della sinistra si dovrebbe, quantomeno, applicare qualche forma di politica di sinistra e non usarla solo e soltanto (se va bene) come esercizio retorico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...