Senza perdere la tenerezza

rignanosullarnoCome ormai molti sanno sarò candidato a Sindaco a Rignano sull’Arno nelle prossime elezioni amministrative del’11 Giugno. Dopo due mandati come consigliere comunale, adesso questa nuova sfida.

Sento però di dover chiarire, in partenza, alcuni punti per cui siamo arrivati qui e per i quali non c’è alcuna incongruenza sul mio impegno nelle maggioranze passate. 

Purtroppo la politica, soprattutto a livello amministrativo, è vissuta come una semplice routine quotidiana fatta da slalom tra paletti, vincoli e imposizioni degli enti superiori, mentre non viene mai vista come un’opportunità di poter provare a cambiare le cose dal basso, in maniera partecipata e coinvolgente. Sarebbe stato semplice trovare un modo per distaccarmi dalla maggioranza e dalla giunta uscente per presentarmi poi come il bastian contrario a queste elezioni, ma la mia indole non me lo ha permesso e quindi, eccomi qua: pronto ad essere accusato del sostegno accordato al Sindaco uscente, ma anche pronto a mostrare tutte le idee fresche che il Laboratorio Politico – Rignano Sinistra Unita sta sviluppando per il paese.

La vera, enorme differenza, tra il nostro nuovo progetto e i nostri avversari, infatti, sta tutta qua: noi proponiamo di allargare la discussione e coinvolgere attivamente i cittadini, anche rimettendo in discussione scelte già prese, mentre gli altri si propongono, principalmente, come amministratori affidabili dello status quo. Noi chiediamo coraggio e voglia di cambiamento a tutti, gli altri continuità e fiducia in poche persone. Noi proponiamo un completo ribaltamento dell’approccio alla politica locale, gli altri, al contrario, una completa continuità di metodo con il presente.

Ci esponiamo alle critiche, logico in tempo di campagna elettorale, ma andremo avanti lo stesso senza problemi, perché chi vorrà andare a vedere il nostro programma potrà vedere dove sta la vera rottura con il passato. E non scenderemo più in stupide strumentalizzazioni sulla storia politica di Tizio, Caio o Sempronio. Niente di tutto ciò. Chiediamo solo rispetto per il nostro progetto e le nostre idee, chiediamo solo di essere misurati e di essere votati per quello che proponiamo come gruppo di cittadini, orgogliosamente di sinistra, che vengono sostenuti da alcuni partiti, ma che hanno percorso questa strada in completa autonomia.

Se oggi tutti ci siamo ritrovati a sostegno della mia candidatura, di una lista di candidati consiglieri e in questo laboratorio politico è proprio perché siamo stati capaci di superare certi ostacoli e di guardare avanti. Chi non lo farà, non meriterà certo il nostro tempo. Statene certi.

Perché se dovessi citare una frase per aprire questa campagna elettorale, mi lascerei rapire dalle bellissime parole del Che Guevara “Bisogna essere duri, senza mai perdere la tenerezza!”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...